Come si arriva alla CNAI?

 

​Dopo il Seminario Nazionale, Sogin raccoglie le ulteriori osservazioni trasmesse formalmente e redige la proposta di CNAI, Carta Nazionale delle Aree Idonee, che viene nuovamente sottoposta ai pareri del Ministro dello Sviluppo Economico, dell’ente di controllo ISIN, del Ministro dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare e del Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti. 

In base a questi pareri, il Ministero dello Sviluppo Economico convalida la versione definitiva della CNAI, che è quindi il risultato dell’integrazione nella CNAPI dei contributi em​ersi e concordati nelle diverse fasi della Consultazione Pubblica.


Chi è ISIN - Ispettorato nazionale per la sicurezza nucleare e la radioprotezione

L’Ispettorato nazionale per la sicurezza nucleare e la radioprotezione (ISIN) è oggi l’autorità di regolamentazione competente in materia di sicurezza nucleare e di radioprotezione, indipendente ai sensi delle Direttive 2009/71/Euratom e 2011/70/Euratom.

L’Ispettorato assorbe tutte le funzioni in materia di sicurezza nucleare e di radioprotezione già attribuite in passato dalla legislazione nazionale al CNEN, all’ENEA DISP, all’ANPA, all’APAT e, infine, al Dipartimento nucleare, rischio tecnologico e industriale, al Centro Nazionale per la sicurezza nucleare e la radioprotezione, nonché all’Area Fisica del Centro Nazionale per la rete nazionale dei laboratori per le attività in materia di radioattività dell’ISPRA.


 

 

 ​​​​​​​​